Le Tombe dei Giganti di Madau

le tombe dei giganti di madau

Immerse nello splendido scenario della vallata di Pratobello di fronte al passo di Correboi, le tombe digiganti di Madau sono senza dubbio uno dei siti più suggestivi del territorio fonnese. Si tratta di quattro tombe rivolte a sud-est in ottimo stato di conservazione, scavate dal grande archeologo Giovanni Lilliu tra il 1982 e il 1986. La tomba di giganti, così chiamata perché la tradizione popolare credeva che all’interno vi fosse sepolto un eroe dalle dimensioni gigantesche, è la sepoltura tipica dell’età nuragica: essa era una sepolcro collettivo, destinato cioè ad accogliere più defunti.

Le tombe più monumentali presentano il vano tombale allungato e coperto da una copertura ogivale o “a navetta” (così detta perché ricorda la forma di una chiglia di nave rovesciata) ed un’ampia esedra semicircolare dotata di banconi-sedili, destinata alle cerimonie funebri. In quest’ampia area semicircolare avveniva probabilmente il rituale dell’incubazione attestato dalle fonti classiche ed in particolare da Aristotele, che riferisce infatti dell’usanza dei nuragici di dormire “presso le tombe degli eroi” per poter ricevere, durante il sonno, consigli e cure.
Davanti a noi è il passo di Correboi, la cui forma caratteristica “a corna di bue” (‘orru e voe) sembra richiamare, forse non a caso, i bracci lunati delle esedre delle tombe di giganti.

E’ uno dei monumenti archeologici meglio conservati del territorio fonnese..

le tombe dei giganti di madau

Come arrivare..Uscire da Nuoro sulla SS 389 in direzione Lanusei-Arbatax fino al bivio per Fonni. Dopo circa 6 chilometri, svoltare a sinistra al bivio di Pratobello. Superata la frazione, proseguire sulla SP 2 per Lanusei sino al km 7,2. Le tombe si trovano sulla destra, a breve distanza dalla strada.