La Tomba dei Giganti di Bidistili

la tomba dei giganti di bidistili

La tomba dei giganti di Bidistili o Durane, scavata da G. Lilliu nel 1978, è uno dei monumenti archeologici più belli e meglio conservati del territorio fonnese. Situata a breve distanza dal rio Durane, su una radura pianeggiante ampiamente frequentata durante l’età nuragica (come dimostrano i vicini nuraghi di Carpidura/Durane, Istelazze e Padru Ebbas), la tomba presenta un vano tombale lungo circa 9 metri e un’ampia esedra sulla fronte della lunghezza di 14 metri. È interamente costruita in granito con conci di pietra locale finemente lavorati e disposti a filari regolari. La parte centrale, priva della stele centinata, presenta il portello d’ingresso sormontato dal cosiddetto “concio a dentelli”, una pietra di forma trapezoidale provvista di incavi e dalla funzione ancora discussa.
La grande esedra, dotata di banconi-sedili per la sosta dei pellegrini, accoglie, ad est, un piccolo betilo, che dovette essere oggetto di culto. Era questa l’area in cui veniva praticato il culto dei morti tanto caro ai nuragici: possiamo immaginare i devoti in occasione delle ricorrenze dei propri defunti seduti sul banconesedile
dell’esedra in atteggiamento di preghiera o nell’atto di lasciare delle offerte rituali (come sembrano dimostrare i numerosi frammenti di ceramica rinvenuti nei pressi della tomba).

E’ uno dei monumenti archeologici meglio conservati del territorio fonnese..

la tomba dei giganti di bidistili

Come arrivare..Uscire da Nuoro sulla SS 389 in direzione Lanusei-Arbatax fino al bivio per Fonni. Giunti al km 126 della strada statale, imboccare la strada sterrata sulla sinistra. Aprire il primo cancello sulla destra e proseguire lungo la strada sterrata. Il monumento è nella radura pianeggiante, in fondo alla strada, sulla destra.